Assemblea dei Soci

Assemblea dei Soci

L’Assemblea dei Soci di AEG Coop

Il Consiglio di Amministrazione di Azienda Energia e Gas Società Cooperativa nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 26/27/28/29/30 del vigente Statuto Sociale, ha indetto:

Assemblea dei Soci, presso Sala Congressi “Officina H” Via Montenavale, 1 – Ivrea
In prima convocazione: Mercoledì 16 Maggio 2018 ore 9:00 e in seconda:

Giovedì 17 Maggio 2018 ore 18:00

Ordine del giorno

  1. Bilancio al 31/12/2017
    • Esame ed approvazione bilancio civilistico di esercizio al 31/12/2017.
    • Relazione sulla gestione.
    • Relazione del collegio sindacale.
    • Relazione della società di revisione.
    • Presentazione del bilancio consolidato di gruppo.
    • Deliberazioni conseguenti.
  2. Conferimento incarico a società di revisione per certificazione bilanci, controllo contabile e revisione legale.
  3. Determinazione del compenso. Determinazione del compenso degli amministratori e dei sindaci ai sensi dell’art 27.2 dello Statuto Sociale.
  4. Elezione dei consiglieri di amministrazione e dei sindaci; deliberazioni inerenti e conseguenti.
  5. Proposta per transigere azione di responsabilità nei confronti dell’ex Presidente. Deliberazioni ex 6° comma art. 2393 c.c.

Bilanci

Clicca sulle copertine per scaricare i bilanci, riferiti all’esercizio 2017 e approvati dall’Assemblea dei Soci del 17 maggio 2018.

Risultati elezione CdA

I Soci presenti per questa votazione sono stati 570 con 554 votanti (216 per delega). La lista 2 “FUTURO 1901” ha ottenuto la grande maggioranza dei voti (456 voti su 554 votanti) vedendo così rinnovata la fiducia dei Soci per proseguire l’attività intrapresa anche per il prossimo triennio.

80%

Lista 2 FUTURO 1901

456 voti

14.9%

Lista 1 RINNOVIAMOCI

85 voti

1.2%

Contrari

7 voti

1.1%

Astenuti

6 voti

Risultati elezione Collegio Sindacale

I Soci presenti per questa votazione sono stati 570 con 554 votanti (216 per delega). Paolo Debernardi ha ottenuto la maggioranza dei voti (257 voti su 554 votanti) diventando così il Presidente del Collegio Sindacale per il prossimo triennio. Paolo Giovanni Coda Negozio e Calogero Terranova saranno Sindaci Effettivi mentre Manuel Mantovani e Carlo Federico Goldoni saranno Sindaci Supplenti.

22.9%

Paolo Debernardi

257 voti

20.5%

Paolo Giovanni Coda Negozio

230 voti

20.1%

Calogero Terranova

226 voti

18.9%

Manuel Mantovani

212 voti

15.0%

Carlo Federico Goldoni

169 voti

0.6%

Contrari

7 voti

0.5%

Astenuti

6 voti

Sono riportati di seguito i risultati delle votazioni che si sono tenute durante l’Assemblea.

Presentazioni

Per chi non ha potuto essere presente all’Assemblea, rendiamo disponibili gli slideshow delle presentazioni del CdA.

Lettera del Presidente

Cari Soci,

con l’approvazione del Bilancio 2017 da parte dell’Assemblea dei Soci di AEG si chiude il ciclo triennale della gestione legata alla mia Presidenza, apertosi nel 2015 sulle ceneri lasciate dalla grave perdita economica e finanziaria realizzata nell’affare Tradecom.

Insieme a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione abbiamo lavorato prefiggendoci tre importanti obiettivi: il recupero della centralità dei Soci nella gestione della Cooperativa, il ripristino della solidità patrimoniale e l’impostazione di un modello di impresa per la nostra cooperativa sostenibile nel medio e lungo periodo. 

L’Indice di Scambio Mutualistico si colloca nel 2017 al valore del 62% rispetto al 13 % registrato nel 2014; l’indebitamento finanziario netto scende da 19,1 milioni di Euro (fine 2014) a 7,3 milioni di Euro (fine 2017); la cessione del business dei Grandi Clienti ha ridotto il profilo di rischio della Cooperativa e contemporaneamente ha fatto registrare la riduzione del perimetro dei rischi sotto il profilo delle garanzie fideiussorie, bancarie e assicurative scese da 66 milioni di Euro a fine 2014 a 7 milioni di Euro nel 2017.

Sono questi tutti indicatori quantitativi che segnalano la bontà dei risultati raggiunti, ma nello stesso tempo la necessità di dare continuità alle strategie adottate e proseguire sulla strada segnata.

Infatti, il risultato operativo (EBIT) dell’esercizio 2017 registra un utile di 4 milioni di Euro, ma elementi straordinari legati ancora all’eredità Tradecom e alla valutazione delle Reti effettuata nel 2015 conducono la nostra Cooperativa ad un risultato finale negativo per 1,4 milioni di Euro. 

È indubbio, c’è ancora molto lavoro da svolgere per ridare alla Cooperativa il ruolo che merita nei confronti dei propri Soci e di tutta la società canavesana. Alcune strade sono già state imboccate con determinazione.

La gestione caratteristica dell’erogazione di energia e gas fornisce segnali positivi e le nuove attività di diversificazione ci motivano a proseguire sulle strade intraprese; le sfide nel settore energetico sono molte e ci impongono di sviluppare rapidamente reti di collaborazione per acquisire competenze e visione per costruire il futuro che ci attende. Abbiamo una forte volontà di essere ancora protagonisti per i prossimi decenni.

Pensando poi alla nostra controllata Reti Distribuzione srl, oggi, nel settore della proprietà e nella gestione delle reti di distribuzione del Gas, si sta sempre più concretizzando una tendenza di consolidamento. La prossima Gara d’Ambito selezionerà un unico gestore nella nostra area geografica e richiederà all’aggiudicatario importanti investimenti finanziari. Questa situazione ci pone di fronte a vitali alternative strategiche che determineranno il ruolo di AEG sul territorio per il prossimo medio e lungo periodo.

Il futuro della Cooperativa dipende poi in gran parte dallo sviluppo del contesto canavesano, per questo è necessario che il territorio riprenda al più presto il suo percorso di sviluppo e progresso economico e sociale. AEG ha sempre operato per fornire a questa strada le infrastrutture necessarie e abilitanti; per questo oggi abbiamo deciso di guidare e rendere così possibile l’operazione della Fabbrica di Mattoni Rossi, per dare un segnale di discontinuità rispetto ad una prassi diffusa di passività e rassegnazione che ha preso il sopravvento negli ultimi anni. L’obiettivo è costruire una nuova Rete, fatta di conoscenze, di persone e di organizzazioni in modo che il territorio possa attingere la linfa necessaria a guardare con fiducia al futuro e ad affrontare il rischio correlato nell’intraprendere nuove iniziative.

Anche il 1901, anno di costituzione della Cooperativa, si caratterizzò per essere un periodo non felice, con una forte contrazione della popolazione di Ivrea a causa dell’emigrazione. Eppure 18 Soci ebbero la determinazione e la volontà di accettare le sfide del tempo e aiutare a determinare così il periodo di crescita e benessere che seguì negli anni successivi.

È una lunga storia quella della cooperativa, sempre fatta di futuro. Abbiamo oggi la responsabilità di non abbandonarla e prepararla per il cammino delle future generazioni, questo è per noi il significato della mutualità intesa come solidarietà tra generazioni.

Il Presidente

Andrea Ardissone

Comunicati stampa

Di seguito l’elenco dei comunicati stampa con tematica assembleare diramati da AEG Coop.


foto © Alessio Avetta

L’Assemblea dei Soci, che può essere ordinaria e straordinaria, è composta da tutti coloro che alla data dell’Assemblea risultino iscritti da almeno 90 (novanta) giorni.

L’Assemblea, sia ordinaria sia straordinaria, è convocata con avviso (contenente l’ordine del giorno, il luogo, anche diverso dal comune in cui ha sede la Società Cooperativa, la data e l’ora di prima e seconda convocazione, con l’intervallo di almeno 24 ore), pubblicato almeno quindici giorni prima della data fissata per la prima convocazione.

Nei quindici giorni antecedenti all’Assemblea i Soci legittimati a partecipare potranno far pervenire domande scritte ed ottenere le relative risposte in Assemblea o antecedentemente ad essa con le modalità previste da apposito Regolamento.

 

ASSEMBLEA ORDINARIA

L’Assemblea ordinaria deve essere convocata:

  • almeno una volta all’anno entro i centoventi giorni successivi alla chiusura dell’esercizio Sociale estensibile fino a centottanta giorni quando la Società Cooperativa sia tenuta al bilancio consolidato o abbia convocato le Assemblee separate o se lo richiedano particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della Società Cooperativa. Gli Amministratori segnalano nella relazione al bilancio le ragioni della dilazione (art. 2364 c.c.);
  • quando il Consiglio di Amministrazione lo ritenga necessario;
  • dal Collegio Sindacale nei casi previsti dalla legge;
  • dagli Amministratori o, in loro vece, dai sindaci entro trenta giorni dalla ricezione della richiesta, qualora questa sia fatta per iscritto e con indicazione delle materie da trattare, di almeno il 7% dei Soci aventi diritto al voto.

L’assemblea ordinaria:

  • delibera sul bilancio della Società;
  • nomina e revoca gli Amministratori;
  • nomina i Sindaci ed il Presidente del Collegio Sindacale e, sussistendo la giusta causa, provvede alla loro revoca;
  • conferisce l’incarico alla Società di revisione per la certificazione del bilancio di esercizio;
  • conferisce l’incarico, a Società o al Collegio sindacale, per il Controllo Contabile;
  • determina il compenso degli Amministratori e dei Sindaci e il valore massimo complessivo per i compensi relativi a particolari incarichi quali, in via esemplificativa, quelli del Presidente, degli Amministratori delegati ed eventualmente, se nominato, del Comitato esecutivo;
  • delibera sulla responsabilità degli Amministratori e dei Sindaci;
  • delibera sugli altri oggetti attribuiti alla sua competenza dalla legge e dal presente statuto o sottoposti al suo esame dagli Amministratori;
  • delibera, nell’anno precedente la scadenza delle rispettive cariche Sociali, il numero degli Amministratori da eleggere;
  • delibera sui Regolamenti sottoposti alla sua approvazione;
  • delibera su eventuali domande di riesame delle delibere di diniego di ammissione a Socio da parte del Consiglio.

In tutti i casi delibera esclusivamente sui punti all’ordine del giorno.

 

ASSEMBLEA STRAORDINARIA

L’Assemblea straordinaria delibera su:

  • modifiche allo Statuto;
  • nomina, sostituzioni e poteri dei liquidatori;
  • ogni altra materia attribuitale dalla legge o dal presente Statuto.

 

ASSEMBLEE SEPARATE

Verificandosi i presupposti di legge di cui all’art. 2540 c.c., nell’ottica di agevolare la partecipazione dei Soci, le Assemblee, sia ordinaria che straordinaria, vengono svolte attraverso assemblee separate.

 

ASSEMBLEA GENERALE

La convocazione dell’Assemblea generale deve avvenire non prima di otto giorni dall’ultima assemblea separata.

Il funzionamento dell’Assemblea segue quanto normato all’art. 28.2 del vigente Statuto.

In particolare, durante l’Assemblea generale:

  • viene data lettura dei verbali delle Assemblee separate;
  • vengono ascoltate e recepite le mozioni che i delegati esprimono in rappresentanza delle indicazioni ricevute dalle rispettive assemblee;
  • vengono votati nuovamente i punti all’ordine del giorno;
  • si redige il verbale conclusivo;
  • si proclama l’esito finale delle votazioni.

 

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE – COMPOSIZIONE

Il numero dei consiglieri previsto non potrà essere inferiore a 5 (cinque), superiore a 15 (quindici), né un numero pari.

La maggioranza dei candidati amministratori devono essere Soci ed in regola con i loro adempimenti nei confronti della Società Cooperativa a qualsiasi titolo.

La presentazione della candidatura deve essere corredata di certificato penale e può essere fatta a partire dalla data di convocazione dell’assemblea per il rinnovo degli organi di amministrazione e fino a 7 (sette) giorni prima della data fissata per l’assemblea stessa in prima convocazione. Inoltre i candidati devono allegare alla loro candidatura le informazioni su caratteristiche personali e professionali in base a uno schema definito nel regolamento Soci.

Non possono essere eletti, sindaci, liquidatori o dipendenti di società controllate. Non sono eleggibili coloro che non hanno ancora compiuto 30 anni al momento della convocazione dell’Assemblea né coloro che hanno già compiuto 75 anni a tale momento.

 

COLLEGIO SINDACALE – COMPOSIZIONE

Possono candidarsi a far parte del Collegio sindacale gli iscritti nel registro dei revisori legali dei conti istituito presso il ministero della giustizia. Le modalità di presentazione della candidatura sono le stesse previste per l’elezione a consigliere di amministrazione (art. 31, quarto comma) e le disposizioni organizzative per il rinnovo delle cariche Sociali, con riferimento alle tempistiche e alle modulistiche impiegate, sono contenute nel Regolamento del Socio.

L’Assemblea elegge il collegio sindacale composto da 3 (tre) membri effettivi e due supplenti, i quali subentrano a quelli effettivi in caso di morte, rinuncia, decadenza.

 
Maggiori informazioni sono presenti nello Statuto della Cooperativa.
> Vai alla sezione dedicata

Assemblea dei Soci 2017

Assemblea dei Soci 2017

Assemblea dei Soci 2016

Assemblea dei Soci 2016

Assemblea dei Soci 2015

Assemblea dei Soci 2015

Share On Facebook
Share On Twitter
Contact us