Lettera del presidente

Lettera del presidente

Andrea Ardissone si rivolge ai Soci di AEG Coop

Cari Soci,

È con spirito di servizio e orgoglio che il nuovo CdA ha assunto nel luglio 2015 la guida della nostra Cooperativa, ben consapevole delle sfide e delle difficoltà da affrontare.

Il ritardo strategico accumulato negli anni nei confronti della veloce evoluzione del settore e delle rapide mosse dei concorrenti ci ha relegati in una posizione debole, non solo economicamente e finanziariamente, ma anche da un punto di vista competitivo. Proprio per cercare di recuperare il terreno perduto, l’attuale gestione ha aperto simultaneamente diversi fronti di attività, dai processi all’organizzazione, dal controllo del rischio all’implementazione della 231, dalla revisione dell’offerta commerciale all’elaborazione di una nuova strategia, dall’aggiornamento dello Statuto alla proposizione di nuovi Regolamenti.

Il primo obiettivo è stato quello di ricercare una rinnovata Solidità. Intesa non solamente di natura finanziaria e patrimoniale, ma anche rivolta alla crescita e alla valorizzazione di competenze distintive e di elementi competitivi differenzianti: con l’obiettivo di assumere un ruolo autorevole e affidabile nei confronti della comunità esterna sia come Partner, che come Cliente, che come potenziale Socio.

La fase successiva è invece quella dell’identificazione di uno sviluppo strategico che abbia l’attributo della Sostenibilità. Modelli di business adeguati alla nostra realtà cooperativa, durevoli e difendibili nel tempo grazie a fattori distintivi del nostro “fare impresa”. Questa strada comporta la diversa valorizzazione di attività che la Cooperativa attualmente non è in grado di gestire autonomamente, per dimensione limitata, per scarsa capacità di investimento, per ritorni ai Soci non commisurati al rischio intrapreso.

L’orizzonte temporale delle sfide che fronteggiamo è sicuramente di medio periodo e il perseguimento di risultati di breve non deve deviarci dal costruire un percorso di sviluppo su cui concentrare le risorse a disposizione per creare un nuovo e difendibile posizionamento sul mercato.

Infine, è necessaria una rifocalizzazione su noi stessi, sui Soci della Cooperativa. I Soci e le loro mutevoli esigenze rappresentano il valore unico, la piattaforma di base da cui partire e attorno ai quali disegnare il nuovo perimetro di offerta. Nuove strutture dedicate ai Soci, nuove offerte per fronteggiare esigenze energetiche in cambiamento sono il prossimo terreno su cui AEG dovrà impegnarsi. La campagna #isocisiamonoi vuole proprio sottolineare la centralità della persona nella vita della Cooperativa oltre che il solido legame con il nostro territorio.

Questa semplice strategia (delle tre S, Solidità, Sostenibilità e Soci) ci dovrà aprire le porte del prossimo futuro. L’onore e l’onere della storia di 115 anni di AEG li leggiamo anche come un invito, se non un monito, a rimanere legati ai valori che hanno caratterizzato l’operare della Cooperativa per oltre un secolo: attenzione ai Soci, vicinanza al territorio, solidarietà, etica e sviluppo sono le linee guida per il nostro operato.

I risultati dell’esercizio 2015, ben illustrati all’interno del Bilancio, sono sintomatici di questa fase di passaggio, ponendo in risalto il miglioramento di indicatori di solidità patrimoniale, la riduzione del debito, una stabilità nel business dei Grandi Clienti e allo stesso tempo una leggera crescita del numero dei Soci.

Ciò che i numeri ancora non raccontano è il cantiere strategico in corso d’opera, i rischi e le opportunità dell’imminente Gara d’ambito della distribuzione gas e le crescenti pressioni competitive a cui AEG deve cercare di prontamente rispondere.

La crescita futura passa attraverso una visione comune e condivisa,

Grazie.

Il Presidente (Dott. Andrea Ardissone)

Share On Facebook
Share On Twitter
Contact us