Le vie del capolavoro

Il lavoro civile nel cambiamento: problemi, felicità, futuro.

 

Il 9 e 10 novembre torna l’evento annuale de Il Quinto Ampliamento (Associazione di cui AEG è tra i soci fondatori) all’ interno delle fabbriche olivettiane che dal luglio di quest’anno sono diventate Patrimonio Mondiale dell’ Unesco. Il tema della due giorni è focalizzato sul lavoro e sui suoi cambiamenti in termini sociali: innovazione tecnologica, stravolgimenti demografici, globalizzazione, digitalizzazione, sono tutti fattori che cambieranno il lavoro per come lo conosciamo oggi. Dibattiti, mostre e spettacoli proporranno spunti e idee di pensiero e discussione.
Interverranno come relatori tutti gli esponenti di punta dell’Associazione, tra cui Zamagni Boeri e Calabrò.

Venerdì sera alle ore 21.00 andrà inoltre in scena lo spettacolo “Polvere” tratto dal romanzo di Steinbeck e messo in opera dalle Voci del Tempo.

Infine, sarà possibile visitare la mostra “Olivetti: 110 anni di innovazione” che approda ad Ivrea dopo il grande successo di pubblico e critica ricevuto la scorsa primavera presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Si tratta del racconto del progetto iniziato 110 anni fa grazie a una grande famiglia dell’industria italiana e dell’eredità immaginifica di quel progetto trasmessa all’azienda che prosegue nel presente. La mostra è allestita e promossa da Olivetti con la collaborazione dell’Associazione Archivio Storico Olivetti di Ivrea.

L’evento, compresi spettacolo e mostra, sono ad ingresso libero e gratuito.

“La motivazione al lavoro sta nel significato di quello che si fa.”

Francesco Novara


 



Share On Facebook
Share On Twitter
Contact us