Lettera del presidente

Lettera del presidente

Andrea Ardissone si rivolge ai Soci di AEG Coop

Cari Soci,

Viviamo un periodo che mai avremmo immaginato di vivere e che ci obbliga a cancellare prudenzialmente tanti eventi di vita comune. È davvero triste non avere la possibilità quest’anno di svolgere la nostra Assemblea in maniera tradizionale. Per una Cooperativa il contatto con i propri Soci è essenziale. Oggi, però, è necessario attenerci alle disposizioni, sperando di poterci rivedere presto. D’altro canto, come persone che lavorano quotidianamente per AEG, siamo orgogliosi di essere riusciti a trasformare repentinamente l’organizzazione nell’ottica dello smart working, continuando a dare ai nostri soci un servizio di qualità, una presenza costante e la possibilità di vivere la cooperativa e l’Assemblea con tutte le informazioni necessarie.

L’anno 2019, come ogni anno, è stato intenso e pieno di attività per la cooperativa, progetti che stanno segnando questa fase di profonda trasformazione del nostro Gruppo.

Il perimetro dei ricavi della gestione caratteristica ha avuto un significativo incremento, passando da 29,2 milioni a 33,3 milioni di euro, permettendo di conseguire un risultato operativo positivo, senza considerare ricavi e costi non ricorrenti, pari a circa 500 mila euro.

Il bilancio consolidato ha chiuso con un utile ante imposte a livello di 1,5 milioni di euro ed un utile netto lievemente inferiore al milione di euro.

A livello di bilancio civilistico è stato confermato il risultato positivo della gestione caratteristica, in linea con i valori del 2018.

Questi risultati confermano la bontà del percorso intrapreso che sta restituendo alla nostra cooperativa la possibilità di progettare investimenti per implementare le strategie di sviluppo sostenibili per il nostro territorio. La nostra intenzione è quella di essere un soggetto con funzione di aggregatore di risorse per le sfide del futuro nel campo dell’energia e della competitività territoriale.

Il bilancio civilistico 2019 della nostra cooperativa è caratterizzato in modo significativo dagli importanti eventi e valutazioni successive alla gestione caratteristica, registra infatti un livello di EBITDA più che soddisfacente, pari a 953 mila euro. Tuttavia il perdurare del quadro di incertezza sulle tempistiche e sulle regole di attuazione delle gare d’ambito per la distribuzione del gas, con una attesa che potrebbe essere superiore al periodo di governo dell’attuale consiglio di amministrazione, e le osservazioni comunicate dall’Autorità alla nostra controllata Reti Distribuzione, ci hanno indotto a procedere ad una valutazione prudenziale della partecipazione in Reti Distribuzione, effettuata secondo il metodo dei flussi di cassa attualizzati, che ha determinato un effetto di svalutazione contabile complessiva pari a circa 5,9 milioni di euro.

Queste azioni rendono più forte il nostro gruppo aprendo concrete possibilità di collaborazioni e di stipula di accordi strategici come quello che abbiamo finalizzato a maggio 2020 con Italgas che ha rilevato il 15% di Reti Distribuzione srl. Le reti di collaborazioni sono fondamentali per il nostro sviluppo strategico e per la nostra presenza territoriale, oggi, infatti, siamo concentrati in un processo di riposizionamento della nostra cooperativa che pur valorizzando gli ambiti tradizionali delle nostre attività, possa creare le condizioni per investire risorse nelle sfide future del mercato dell’energia.

In questa prospettiva abbiamo anche condotto la nostra presenza mutualistica; attraverso la Fondazione di Comunità del Canavese siamo stati un importante punto di riferimento territoriale in un momento delicato come questo. Anche il progetto ICONA di riqualificazione delle fabbriche ex Olivetti ha fatto importanti passi avanti. Nel corso del 2019 si sono insediate diverse società presso le Officine ICO dove oggi lavorano circa 600 persone.

Sappiamo, cari soci, come più volte detto, che i risultati raggiunti non sono un punto di arrivo, ma una condizione di base per affrontare le complesse sfide future, la nostra è una cooperativa con un’energia che guarda al futuro, un’energia che guarda alle future generazioni ed al futuro del nostro territorio, siamo “l’energia di chi ti sta vicino”, ed in un momento come quello attuale, che non ci permette di incontrarci di persona, abbiamo lavorato per poter essere “DISTANTI, MA VICINI”.

 

Il Presidente (Dott. Andrea Ardissone)